Supernotes

Copertina Supernotes, romanzo di Luigi Carletti

Supernotes è la storia di un’indagine internazionale su una vicenda che ci riguarda tutti. Ma è soprattutto la storia di un uomo che, per aver portato avanti quell’indagine, deve morire. Un italiano, un ex carabiniere poi divenuto agente segreto che, nei suoi trent’anni di attività sotto copertura, si è reso protagonista di altre importanti imprese contro la grande criminalità internazionale.

Nell’ultima sua inchiesta, la più difficile, viene tradito e rischia di sparire in Cambogia, il teatro finale della sua operazione. Quell’uomo è l’Agente Kasper e Supernotes ne racconta la storia. Una storia vera, che culmina con il suo sequestro e la sua prigionia in un campo di concentramento nei dintorni di Phnom Penh, la capitale della Cambogia.

Per 373 giorni, l’agente italiano resta nelle mani dei cambogiani senza che nessuno lo aiuti. Nonostante le denunce della famiglia e del suo avvocato, governo e istituzioni italiane non fanno praticamente niente per riportarlo a casa. Da Roma nessuna iniziativa concreta. La vicenda viene tenuta nascosta.

Tanto che, fino a oggi, non se ne è mai saputo niente.

Perché qualcuno vuole che Kasper resti per sempre in Cambogia. Troppo importante l’inchiesta che ha condotto in Oriente. Troppo imbarazzante e dalle conseguenze molto pericolose per gli stessi che lo avevano avvicinato commissionandogli quel lavoro di intelligence tra nordcoreani e cambogiani.

Uomini dei servizi segreti americani che, evidentemente, si muovono con una disinvoltura che mette i brividi. Kasper ben presto capisce che per lui è finita e giorno dopo giorno progetta una fuga impossibile. Fino al colpo di scena finale che lo restituisce alla famiglia e oggi gli consente di raccontare tutto: Supernotes, la fabbrica dei dollari “falsi ma veri” che, in nome della sicurezza internazionale, permette di finanziare le operazioni più estreme. Che permette di spiare il mondo.

Supernotes

Strade Blu Saggi, 2014
ISBN 9788804639831
Mondadori